La forza del gruppo, l'etica come chiave del successo

Il senso dell'orchidea | Leadership e Management

Libro management e leadership

Demetrio Pisani

 

Mi piace iniziare citando il mio maestro di vita, Daisaku Ikeda, "Ho deciso di dedicare la mia vita a tutto ciò che può creare valore per me e per gli altri. Di essere così forte che nulla possa alterare la pace del mio spirito. Di trasmettere salute, gioia e speranza a chiunque io incontri. Di far sentire ai miei amici che c'è qualcosa di buono e di magnifico in loro stessi. Di guardare il lato positivo in ogni cosa e di essere ottimista nella vita. Di sfidarmi ad agire e di mirare al meglio. Di essere felice nella vittoria degli altri così come nella mia. Di non scordare gli errori del passato e di avanzare risolutamente per ottenere i migliori risultati nel futuro. Di dedicare totalmente tanto tempo al mio miglioramento personale che non me ne resterà più per criticare gli altri. Di essere troppo forte per la paura, troppo nobile per la collera, troppo felice per l'inquietudine. Di approfondire la mia fede ogni giorno affinché possa trovare la strada da seguire nella vita".

Ho 38 anni, siciliano, nato e cresciuto nel quartiere Mau Mau di Scicli. Mi considero una persona fortunata perché, rispetto ai miei amici di quartiere, mi hanno mandato a studiare. Per questo ringrazio i miei genitori. Mi sono laureato a Siena nel 1998 con tesi sul Project Financing. Ho iniziato subito a lavorare dedicando i primi due anni alla famosa "gavetta".

Le mie idee erano chiare. Nella vita avrei voluto fare il politico ma non capivo cosa fare per diventarlo. In realtà molto tempo prima capì, dalle parole di mio nonno che, "cu nescia rinescia" chi lascia la Sicilia e va in continente avrebbe avuto fortuna nella vita. Come dare torto a mio Nonno. Mi tatuai quelle parole nella mente che diventarono un mantra. Iniziai a lavorare in una azienda Farmaceutica a Firenze. Successivamente conseguì un master in Business Administration all'Università di Bologna. Questo percorso mi permise di acquisire le conoscenze manageriali per diventare un imprenditore. Ebbe inizio la mia carriera diventando amministratore della società. Praticamente con il mio socio Giovanni la creammo da zero. Comprai casa a Firenze, a Scicli guadagnando bei soldini.
Sono arrivati i primi incarichi associativi. Sono diventato vicepresidente delle Piccole e Medie Industrie di Firenze nonché tesoriere nazionale di categoria in Confapi. Quest'incarico mi avvicina al mio sogno, Roma. In pochi anni sono passato dal quartiere Mau Mau della mia Sicilia agli ambienti imprenditoriali della Firenze rampante, mi sentivo il Jekko di Wall Street. Tuttavia c'era qualcosa che mi rendeva infelice. Fu così che capì che tutto quello che stavo facendo era assolutamente fine a me stesso. Il valore che creavo era soltanto a mio vantaggio. Esattamente come Jekko, per chi ha visto il film. Fu in questa circostanza di vita che incontrai il mio fratello e socio Mauro Baricca. Nella vita incrociamo migliaia di persone senza che queste ci lascino qualcosa. In questo caso aver incontrato Mauro e poi Salvo mi ha aiutato a cambiare il punto di vista e a scoprire la bellezza delle cose, quindi il senso dell'Orchidea.

Ecco allora che come per incanto la mia vita ha conosciuto la sua disposizione naturale che è la ricerca della bellezza che genera energia. La bellezza della vita che passa attraverso la realizzazione dei sogni , di quei sogni che quando ci pensi ti fanno volare la pancia. Ecco il motivo per cui sono tornato nella mia Sicilia. Qui trovo l'energia partendo dalla bellezza naturale delle cose. Ho deciso di impegnarmi per la mia terra creando una scuola di management per gli imprenditori illuminati al fine di diffondere il virus della bellezza che con Mauro e Salvo amiamo definirlo il Senso dell'Orchidea.